Programma Europa Creativa. Bando EACEA 24/2017. Contributo a fondo perduto fino al 50% per il sostegno allo sviluppo di videogiochi europei.

SCHEDA BANDO

  • Area Geografica: Italia/UE

  • Scadenza: BANDO APERTO | Scadenza il 08/03/2018

  • Beneficiari: PMI, Grande Impresa

  • Settore: Cultura, Servizi/No Profit

  • Spese finanziate: Consulenze/Servizi

  • Agevolazione: Contributo a fondo perduto

  • Dotazione Finanziaria: € 3.780.000

Descrizione completa del bando

Nell’ambito del rafforzamento delle capacità del settore audiovisivo, una delle priorità del sottoprogramma MEDIA è aumentare la capacità degli operatori del settore audiovisivo di sviluppare opere audiovisive europee che abbiano le potenzialità per circolare nell’Unione e nel mondo e di agevolare le coproduzioni europee e internazionali. Il sottoprogramma MEDIA sostiene lo sviluppo di opere audiovisive europee, in particolare film e opere televisive quali fiction, documentari, film per bambini e di animazione, nonché opere interattive tra cui videogiochi e contenuti multimediali, caratterizzate da maggiori potenzialità di circolazione transfrontaliera.

Soggetti beneficiari

Sono ammissibili le domande di soggetti giuridici aventi sede in uno dei seguenti paesi, purché siano soddisfatte tutte le seguenti condizioni :

– gli Stati membri dell’Unione europea e i paesi e territori d’oltremare ammessi a partecipare al programma;

– i paesi in fase di adesione e i paesi candidati effettivi e potenziali che beneficiano di una strategia di preadesione, conformemente ai principi generali e alle condizioni generali per la partecipazione di tali paesi ai programmi dell’Unione istituiti a norma dei rispettivi accordi quadro, di decisioni dei consigli di associazione o di accordi analoghi;

– i paesi EFTA membri del SEE, conformemente alle disposizioni dell’accordo SEE;

– la Confederazione svizzera, in forza di un accordo bilaterale da concludere con tale paese;

– i paesi interessati dalla politica europea di vicinato, secondo le procedure stabilite con tali paesi in base agli accordi quadro che ne prevedono la partecipazione ai programmi dell’Unione europea.

Il programma è inoltre aperto ad azioni di cooperazione bilaterale o multilaterale, mirate a paesi o regioni selezionati sulla base di stanziamenti aggiuntivi erogati dai suddetti paesi o regioni, nonché di accordi specifici concordati con gli stessi. Possono essere selezionate proposte provenienti da soggetti stabiliti in paesi terzi purché, alla data della decisione di aggiudicazione, siano stati sottoscritti accordi che definiscano le modalità di partecipazione di tali paesi al programma istituito dal suddetto regolamento.

Tipologia di azioni ammissibili

Sono ammissibili soltanto le attività relative alla fase di sviluppo per i seguenti progetti:

– videogiochi narrativi, indipendentemente dalla piattaforma o dal metodo di distribuzione previsto.

In tutti i casi, il videogioco deve essere destinato all’uso commerciale.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione complessiva disponibile è di 3,78 milioni di euro. Il contributo finanziario è assegnato sotto forma di sovvenzione. Il contributo assegnato è compreso tra 10.000 euro e 150.000 euro per il concetto e lo sviluppo progettuale di un videogioco europeo (attività fino al punto in cui il concetto sfocia in un prototipo o in una versione di prova utilizzabile). Il contributo finanziario concesso non potrà in nessun caso superare il 50 % del totale dei costi ammissibili presentati dal proponente.

Scadenza

08/03/2018
2018-01-17T16:14:44+02:00 giovedì, 11 Gennaio, 2018|Nazionale|